Michele Martinelli

Share

Michele Martinelli nasce a Massa (Italy) il 12 Settembre del 1974.
Dal 1988 al 1993 frequenta l’istituto alberghiero di Marina di Massa e consegue il diploma di tecnico delle attività alberghiere e di ristorazione.
Subito dopo il diploma si reca in Germania, Francia ed Inghilterra dove lavora presso alberghi 5 stelle, come il Royal Monceau di Parigi, insieme al maestro di cucina Angelo Paracucchi e in vari ristoranti stellati.
Nel 1999 inizia a lavorare presso lo Schlosshotel Buhlerhohe di Baden Baden, dove conosce il Principe Sultan Bin Turki Bin Abdul Aziz Al Saud, nipote del Re Fahad dell’Arabia Saudita, dopo venti giorni di permanenza presso l’hotel, il Principe, il giorno della sua partenza, richiede al direttore dell’albergo Michele come personal chef per tutta la durata del suo soggiorno in Europa.
Nel 2000, dopo un anno speso viaggiando al seguito del Principe, Michele ottiene una posizione come Italian Chef alla Corte del Re di Giordania, dopo soli tre mesi, all’età di 26 anni, Michele viene promosso Executive Chef prendendo in carico tutte le cucine dei Palazzi Reali con una brigata composta da 26 chef di diverse nazionalità.
Durante i due anni trascorsi in Giordania, Michele serve tutte le più alte cariche di stato e teste coronate del mondo, tra cui, la regina Elisabetta d’Inghilterra a Windsor Castle, Re del Marocco, Yasser Arafat, Presidente Bush, Principe Carlo d’Inghilterra, Re del Qatar, Re del Bahrain, Presidente Ciampi, Sheik Zaied degli Emirati Arabi e altre personalità importanti.
Dopo la Giordania, Michele si sposta presso la Famiglia Reale del Lussemburgo come Head Chef.
Dal 2003 in poi Michele continua a lavorare come freelance private chef per diversi clienti VIP in giro per il mondo.
Nel Dicembre 2009 coopera con l’Università degli studi di Scienze Gastronomiche a Pollenzo, dove tiene una lezione sul tema “Private Chef”.
Nel Luglio del 2010 rientra definitivamente in Italia aprendo il proprio ristorante “Locanda Martinelli”.

www.locandamartinelli.it

Una delle sorprendenti realizzazioni di Michele Martinelli, la crocosphera.

Lo zafferano di Croco e Smilace