”In fondo ai tuoi occhi”: trionfa la generosità all’asta benefica

Share

L’associazione senese ha contribuito ancora ad aiutare la ricerca per la cura del retinoblastoma
Dagli stornelli del battitore d’asta d’eccezione, Dario Cecchini, ai piatti dello chef stellato Marco Stabile. Una serata di beneficenza che ha riscosso un grande successo di partecipazione e generositàdariocecchini-infondoaituoiocchiGara di generosità alla cena di beneficenzache si è tenuta a Palazzo Guicciardini a Firenze. La cena, organizzata dall’associazione In fondo ai tuoi occhi, è stata aperta dall’asta di vini battuta da Dario Cecchini, macellaio di Panzano in Chianti, da sempre impegnato in iniziative benefiche. Che tra un calice di Berlucchi e un bicchiere di Pilsner Urquell per accompagnare gli antipasti creati da Marco Stabile (mini panini con tartara di manzo alla Pilsner Urquell, tramezzino di alici marinate e pomodori al basilico, tartine di paté di rabarbaro e tartufo), è riuscito a muovere il cuore e il portafoglio dei partecipanti. Alla fine tutte le bottiglie hanno raggiunto cifre interessanti che sono andate a impinguare il raccolto della serata devoluto in favore dell’Uoc di Oftalmologia e del gruppo della dottoressa Doris Hadjistilianou, dell’ospedale Le Scotte di Siena. Il reparto è il punto di riferimento italiano ed europeo per la cura del retiblastoma, un tumore degli occhi che colpisce i bambini fino a tre anni di età.«È stata una serata piacevole, tra persone che hanno dimostrato di avere una sensibilità straordinaria», commenta il presidente dell’associazione, Andrea Settefonti. «Un momento di grande generosità e per il quale va un plauso a chi ha fornito le materie prime, i vini, allo chef Marco Stabile che non si tira mai indietro in occasioni simili, alla cantante Laura Batoni. Ma soprattutto ai padroni di casa, Piero e Maria Teresa Guicciardini che hanno messo a disposizione la loro splendida dimora, un luogo suggestivo nel cuore di Firenze».All’asta sono andatiil Brunello Podere Paganico, Otello di Cantine Ceci, e una serie di bottiglie selezionate da Carlo Macchi di Winesurf.it (Riserva Ducale Ruffino; Brunello Borgo Antico; Rocca delle Macie Chianti Classico (magnum); Barolo Fontanafredda).Dopo l’asta, la cena curata dallo chef fiorentino Marco Stabile ha visto un vero trionfo della creatività e del piacere. Si sono susseguiti risotto Acquerello allo zafferano, fonduta di pecorino e liquirizia e calamarata Delverde a tutto tondo, pomodorini e tartufo. Per secondo i piatti erano bastoncini neri di palamita con crema di zucchine e maggiorana e scamerita al fumo con peperoni del piquillo. A chiudere il gelato di Enrico Benedetti, due gusti semplici, fiordilatte e cacao.

I prodotti e le materie prime utilizzate durante la serata sono state offerte da: i Consorzi Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino, Chianti Classico e Vernaccia di San Gimignano, Consorzio Olio extravergine toscano Igp, Riso Acquerello, Pastificio Delverde, antica Macelleria Falorni, Consorzio Mozzarella di Bufala Campana Dop, Berlucchi spa, birra Pilsner Urquell. I tartufi erano di Savini Tartufi, lo zafferano e derivati di Croco e Smilace, il gelato della Gelateria Benedetti di San Miniato e il pesce era di Impresa Pesca di Coldiretti Toscana.

In fondo ai tuoi occhi è una associazione non-profit con sede a Poggibonsi (Si) nata nel maggio 2012 per la raccolta fondi per il reparto di Oftalmologia dell’ospedale Le Scotte di Siena dove si trova il centro di eccellenza per la cura del retinoblastoma. Porta avanti una campagna di comunicazione e di sensibilizzazione verso il trattamento del tumore che colpisce i bambini. http://infondoaituoiocchi.wordpress.com/

Sorry, the comment form is closed at this time.

Lo zafferano di Croco e Smilace